Banca Mondiale: il Bitcoin non è uno “Schema di Ponzi” di Evander Smart – Cryptocoin News

 

Schema Ponzi : Un’ operazione di investimento fraudolento in cui un operatore, un individuo, o organizzazione, paga i guadagni agli investitori con nuovo capitale, preso a nuovi investitori, invece  che dai profitti dell’operatore stesso. Molta gente  sotto-informata, sotto-istruita e sotto-controllo ha per anni ritenuto che il Bitcoin ne facesse parte. bitcoin is not a ponzi scheme

La  gente tende ad aver paura di ciò che non conosce e si nasconderà dietro questa paura portando attacchi ciechi che sembreranno corretti, ma che sono solo ignoranti, se non peggio. Bitcoin chiaramente non cade per niente sotto la definizione di  “Ponzi scheme” e ciò è stato doppiamente testato da quella che molti chiamano il “Ponzi scheme” per eccellenza,  la World Bank (Banca Mondiale).

World Bank: Esperti nel “Ponzi Scheme”

Kaushik Basu ha appena finito un  lavoro di ricerca per la World Bank,  e mentre principalmente spiegava cosa fosse tale “schema” dalle sue origini , Basu ha sentito l’esigenza di fare una positiva chiarezza sul Bitcoin, affermando come questo non potesse rientrare in tale paradigma.

“E’ uno dei più recenti casi di “bufale” per quanto riguarda l’esperimento Bitcoin. Il Bitcoin è un criptovaluta, la cui migliore e più originale attrazione sono gli infimi costi di transazione che sono associati al suo uso. Uno può comprare Bitcoin nello stesso modo in cui può comprare Euro e commerciare liberamente con gli altri avendo euro. Il problema è nato quando la gente ha cominciato a speculare sul fatto che il valore del Bitcoin sarebbe cresciuto, facendo  così aumentare la domanda di Bitcoin e rendendo  praticamente l’aumento della sua quotazione un’ auto-profezia. In altre parole, ciò a cui noi abbiamo assistito recentemente riguardo al fenomeno Bitcoin calza perfettamente con la definizione standard di “bolla speculativa” afferma Kaushik Basu nella sua ricerca commissionata dalla World Bank. “Contrariamente a un’opinione largamente diffusa, Bitcoin non è un Ponzi intenzionale. E c’è poco da sapere trattandolo come tale. Il valore principale del Bitcoin può, in retrospettiva, risultare una lezione offerta alle banche centrali sulle prospettive della moneta elettronica, su come migliorare l’efficienza e ridurre i costi.”

Una domanda migliore di “Cos’è il Bitcoin?” che pochissima gente comune si  fa meno di quanto dovrebbe è invece ” Cos’è la World Bank?”  Bitcoin è un protocollo rivoluzionario che supporta una valuta on line di unità finite (21 milioni, 13,5 milioni prodotte attualmente) il cui valore è basato unicamente sulla richiesta di mercato. Questa moneta digitale ha un valore di capitalizzazione sul mercato di appena oltre i 5 miliardi di USD nel momento in cui si sta scrivendo. La “World Bank” è,  secondo  Wikipedia, “Un’istituzione finanziaria internazionale che fa capo alle Nazioni Unite e che eroga prestiti alle nazioni in via di sviluppo a fronte di “programmi di capitalizzazione” . L’obbiettivo ufficiale della World Bank è la riduzione della povertà .” Sul serio?  Com’è che è così lontana da quest’obbiettivo, dopo 70 anni di esercizio?

Creata durante la famosa (o famigerata, dipende da chi sia l’interlocutore) Conferenza di Bretton Woods del 1944, la World Bank fu fondata, insieme al pari clandestino IMF (Fondo Monetario Internazionale), dagli U.S.A. e dal Regno Unito. Finchè  USA e World Bank sono governate dai loro quartieri generali a  Washington D.C.,  non ho bisogno di speculare troppo su chi controlli queste mega-banche internazionali .

Potrei dirvi per filo e per segno quale sia l’opinione concreta e on line sulle loro dichiarazioni di storia e missione, ma io preferirei che vi istruiate via video. Karen Hudes è stata nel Consiglio Generale della Banca Mondiale per oltre un decennio, e nessuno meglio di lei potrebbe sapere il suo funzionamento interno. Ha la sua propria versione di cosa sia un research paper, e un’idea personale su una delle entità finanziarie più segrete e potenti del mondo. E ‘ molto più interessante e approfondita di quello che Kaushik Basu ci ha fornito qui sopra.

(Dal punto di vista personale, sono stato un banchiere di Wall Street per molti anni, ed ho anche avuto accesso ad informazioni che non avrei potuto, simili a quelle della signora Hudes, ma certamente non a quei livelli . E’ uno dei motivi per cui non lavoro più a Wall Street. Ci sono un sacco di cose non scritte e io non avevo l’etica, nè sentivo il bisogno di essere seriamente coinvolto in quella parte del mondo. Sono orgoglioso di dire che non ho avuto quello che serve per essere un moderno ‘Barone dei ladri’!).   Le più grandi banche commerciali moderne non sono solo degli ‘schemi di Ponzi’ per definizione, ma fondamentalmente distruggono le economie nazionali e globali con le loro pratiche monetarie e la loro corruzione abituale. Più grande è la banca, più grande è lo schema,  più segreti sono i giocatori e le regole.

Se  prendete un prestito dalla vostra banca locale, la sottoscrizione può includere molte ‘clausole ambigue’ progettate per mandarvi in preclusione. Clausole che possono obbligare i mutuatari ad un tasso variabile a due cifre o addirittura a  nuovi sistemi di pagamento che l’acquirente non avrebbe mai pensato di venire a conoscenza,  mettendolo in povertà instantanea  e indebitandolo per un lungo periodo finanziario e creditorio  con il trasferimento istantaneo di ricchezza  al creditore. La crisi immobiliare del 2008-2009 è stata costruita sul prestito sub-prime e da pratiche sottoscritte sottobanco che hanno ridotto in schiavitù milioni di persone negli Sati Uniti. Nessuno va in galera, le multe sono inferiori degli utili percepiti, e le regole di ingaggio vengono cambiate dagli stessi giocatori. Il cittadino medio non ha mai saputo nulla. Tutto va avanti, fatta eccezione per il diritto di riscatto della casa di chi è stato ingannato da un sistema truccato. Costoro sono bloccati dall’esercizio di proprietà della casa, e dalla sicurezza che fornisce, per sempre. E questo è proprio quello che hanno in programma per l’ometto comune. Mrs Hudes ci può illuminare su come pratiche simili vengono attuate contro le nazioni sovrane bisogne di un prestito.
Il giorno in cui qualsiasi banca occidentale ‘riduce la povertà’,  giuro mi mangio il cappello. Attraverso marchingegni monetari tipo riserva frazionaria, futures ad alta frequenza, il legalizzato e palesemente illegale riciclaggio di denaro ed i derivati ​​ che attualmente la Banca Mondiale gestisce per migliaia di miliardi in tutto il mondo, tutto ciò può essere definito uno ‘schema Ponzi’, ma ciò sarebbe un insulto a tali truffe di piccolo cabotaggio. La Banca Mondiale rappresenta qualcosa di molto peggio e più insidioso. Loro, insieme con il Fondo Monetario Internazionale, hanno causato più povertà di qualsiasi altro soggetto nella storia del genere umano. Le guerre lasciano rovine che possono essere riparate in un paio di anni. Questi avvoltoi hanno attaccato le Nazioni con l’intento di distruggerle per generazioni.
Se stai quindi cercando di puntare il dito su un qualsiasi strumento finanziario, non farlo sul Bitcoin. Al di fuori di Mark Karpeles e Mt. Gox  e altre truffe centralizzate sul Bitcoin, il Bitcoin non ha mai fatto male a nessuno. Settant’anni di storia della Banca Mondiale hanno più scheletri nel suo armadio di tutte le grandi guerre del mondo messe assieme. Si tratta di una mafia internazionale progettata per depredare il mondo attraverso la politica monetaria e la corruzione. Sarebbe meglio si indagasse di più su La Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale. Economie di molti paesi sono sull’orlo del collasso o si stanno appena riprendendo e questi due mostri hanno le loro impronte digitali dappertutto su tutto ciò.
Fanno tutti la loro negoziazione finanziaria nell’ombra per un motivo. Sono tumori, cancri che tendono a distruggere le cose viventi dall’interno verso l’esterno.
Ora potete farvi una vostra opinione sulle persone che etichettano il  Bitcoin come uno ‘schema Ponzi’. Cosa ha fatto per decenni la Banca Mondiale, mentre predicava ‘la riduzione della povertà’ in tutto il mondo, in un mondo che continua a diventare sempre più povero di minuto in minuto?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...